I clienti ci amano

  • uuid 74e1a1a5 6f40 4028 a6a6 852a295ec504 | Fuga di dati Twitter
    Migliaia di clienti si fidano di noi
  • uuid 0e2bb2d2 15e1 4782 aac7 89df887ba2c3 | Fuga di dati Twitter
    Nessuna commissione anticipata
  • uuid 53eb1ec5 b283 4f79 98a2 fb5815c90cd3 | Fuga di dati Twitter
    ≈ Tasso di successo dell'85%
  • uuid 84ea24a3 acf6 4503 9ece 393ddb536ba0 | Fuga di dati Twitter
    Siamo internazionali

Introduzione

Dalla sua fondazione nel 2006, Twitter è una delle più grandi piattaforme di social media di Internet, la piattaforma di riferimento per gli aggiornamenti in tempo reale e le conversazioni su scala globale. Preferito sia dalle celebrità che dalle fonti governative ufficiali, una quantità sostanziale di notizie viene diffusa per prima su Twitter.

A causa di questo impegno vivace, le informazioni contenute in Twitter hanno un grande valore, ma non più di chi lo usa.

Nel corso degli anni, Twitter ha raccolto informazioni sui suoi miliardi di utenti: le loro connessioni, le loro credenziali di identificazione, le loro preferenze, la loro posizione e le loro abitudini di spesa. Le informazioni demografiche sono i big data amati dalle aziende e dagli inserzionisti e il motivo per cui Twitter vale decine di miliardi.

Ma poiché si tratta di informazioni così preziose, Twitter non è nuovo alle violazioni dei dati. Come tutte le piattaforme di social media, Twitter è obbligato per legge a mantenere i tuoi dati al sicuro e a non utilizzarli in modo da danneggiarvi. Non dovrebbero condividere i tuoi dati privati con terze parti senza autorizzazione.

Aspetti salienti

  • Twitter/X ha la responsabilità di mantenere i tuoi dati al sicuro e di non utilizzarli in modi che possano danneggiarti o rivelarli ad altre parti senza il tuo consenso.
  • Il governo può obbligare Twitter/X a pagare le spese punitive.
  • Le azioni legali collettive consentono a un gran numero di utenti di portare in tribunale le grandi aziende senza doversi sobbarcare l’onere di combattere il loro impero legale.
  • Recentemente si è verificata una grande violazione dei dati che ha interessato 200 milioni di utenti.
  • Se sei una vittima o stai solo esplorando le possibilità, puoi verificare la tua idoneità al risarcimento.

Spiegazione della violazione dei dati di Twitter

Cosa è successo?

Negli ultimi anni Twitter ha subito numerose violazioni di dati di grandi dimensioni, con l’esposizione delle informazioni private di milioni di utenti a criminali e malintenzionati. Tra le più significative della storia recente vi sono:

Timeline

  • 2023 (gennaio) – database di oltre 200 milioni di utenti pubblicato integralmente. Gli hacker hanno rubato gli indirizzi e-mail di oltre 200 milioni di utenti e li hanno pubblicati su un forum di hacking online. Questo potrebbe portare a molti hacking, phishing e doxxing mirati. Sono stati inclusi i numeri di telefono e le e-mail di molte celebrità e politici. All’inizio un hacker, “Ryushi”, ha chiesto 200.000 dollari per ottenere il riscatto dei dati.
  • 2022 (novembre) – Viene reso pubblico lo scraping dei dati di 5,4 milioni di utenti. I dati dell’hacking API di Twitter raccolti alla fine del 2021, inizialmente messi in vendita, sono stati pubblicati su un forum di hacker. Questi dati includono indirizzi e-mail e numeri di telefono di 5,4 milioni di utenti, che potrebbero essere utilizzati per attacchi di phishing e furto di identità.
  • 2022 (agosto) – Dipendente di Twitter accusato di spionaggio per l’Arabia Saudita. Ahman Abuammo ha usato la sua posizione in Twitter per trasmettere informazioni sui dissidenti sauditi a Bader al-Asaker, un assistente del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman.
  • 2022 (luglio) – Sfruttamento dell’API: Nel 2021 Twitter ha aggiornato la propria interfaccia di programmazione delle applicazioni in modo da esporre una vulnerabilità. Questo problema è durato dal giugno 2021 al gennaio 2022 prima di essere risolto. Un hacker è stato in grado di raccogliere i dati di oltre 5,4 milioni di account e li ha messi in vendita per 30.000 dollari.
  • 2020 (luglio) – Un hacker è riuscito a ottenere l’accesso ad account di alto profilo, tra cui Elon Musk, Bill Gates, Barack Obama e Kanye West. Hanno quindi iniziato a pubblicare messaggi truffa che coinvolgevano Bitcoin, con il famoso titolare dell’account che affermava di “restituire alla comunità” e di raddoppiare tutti i Bitcoin inviati al suo indirizzo. Gli hacker sono riusciti a raccogliere oltre 100.000 dollari.
  • 2019 (novembre) – centinaia di account Twitter esposti a causa di un kit di sviluppo Android che permetteva agli sviluppatori di accedere a nomi utente e indirizzi e-mail. Un incidente limitato che ha interessato sia gli account di Twitter che di Facebook. Google è stata avvisata dell’incidente.
  • 2019 (ottobre) – Twitter ha utilizzato i dati dell’autenticazione a due fattori per il targeting degli annunci. L’autenticazione a due fattori utilizza numeri di telefono ed e-mail, che sono stati forniti agli operatori di marketing per determinare se gli utenti potessero far parte del loro pubblico di riferimento senza il consenso dell’utente. Twitter ha dichiarato di aver incorporato per errore informazioni personali nei suoi sistemi pubblicitari Tailored Audience e Partner Audiences.
  • 2018 (dicembre) – Annunciata una falla di sicurezza che ha fatto trapelare i codici paese dei numeri di telefono degli utenti. Utilizzando i moduli di assistenza di Twitter per contattare l’azienda, è stato possibile scoprire il codice paese dei numeri di telefono degli utenti o se erano stati bloccati da Twitter. In questo modo è stato possibile scoprire i Paesi in cui hanno sede gli account, che potrebbero essere informazioni sensibili o pericolose per attivisti, manifestanti, informatori e altri utenti che potrebbero essere presi di mira per ritorsioni. Il problema è stato segnalato dai ricercatori di sicurezza due anni fa in una segnalazione di bug, ma non sono stati presi provvedimenti.
  • 2018 (maggio) – Un bug ha esposto 330 milioni di password. Twitter ha inviato un’e-mail di massa a tutti gli utenti affinché cambiassero le loro password. Sebbene non vi fossero segni di violazione o abuso, le password erano state lasciate in chiaro in un registro interno, rendendole leggibili a chiunque potesse accedere al sistema.
  • 2013 (febbraio) – Un attacco ha compromesso 250.000 account. Twitter ha annunciato che gli aggressori sono riusciti ad accedere alle informazioni sugli account, in particolare ai nomi degli utenti e agli indirizzi e-mail. Twitter ha revocato i token di accesso e ha imposto la reimpostazione delle password agli account compromessi.
  • 2009 (aprile) – L’account dell’amministratore di Twitter è stato violato. Un hacker è riuscito a indovinare la password di un amministratore di Twitter dopo aver ottenuto l’accesso a un account di posta elettronica personale e avervi trovato password in chiaro. Utilizzando l’account adm, l’hacker è riuscito a modificare la password di almeno un utente dell’account Twitter. Non è noto quali altre informazioni siano state raccolte durante l’accesso all’account.
  • 2009 (gennaio) – Un hacker ha dirottato 33 account utente di alto profilo. Utilizzando uno strumento di indovinazione automatica della password a forza bruta, l’hacker è riuscito a entrare nel pannello di controllo dell’amministrazione di Twitter. Twitter non disponeva ancora di funzioni di sicurezza come la limitazione del numero di tentativi di password o la segnalazione di un numero elevato di tentativi in rapida successione. Tra gli account violati c’era anche quello del Presidente Barack Obama. L’hacker utilizza questi account per twittare e offrire 500 dollari di benzina gratuita in cambio della compilazione di un sondaggio, che a sua volta è un’altra truffa di phishing per ottenere dati privati più sfruttabili.

Questo evento e l’hacking avvenuto più tardi nello stesso anno hanno portato alla richiesta della FTC di stabilire misure di sicurezza interne più severe, di non ingannare gli utenti sulle modalità di protezione dei loro dati e di concedere alla FTC 20 anni di supervisione sulle misure di sicurezza di Twitter.

La più recente e la più pericolosa è la violazione dei dati API.

Cronologia della violazione dei dati API:

  • Gennaio 2023: Sono trapelati gli indirizzi e-mail di 200 milioni di utenti.
  • Dicembre 2022: i dati di 400 milioni di utenti (potenzialmente inclusi i 5,4 milioni precedenti) vengono messi in vendita.
  • Novembre 2022: trapelano i dati di 5,4 milioni di utenti, probabilmente a causa dell’exploit dell’API.
  • Giugno 2021 – gennaio 2022: vulnerabilità dell’API sfruttata, che potrebbe interessare centinaia di milioni di utenti.

Twitter ha una storia di violazioni di dati che hanno consentito truffe e attacchi informatici. Di questi, la fuga di dati di Twitter del 2021, dovuta a una vulnerabilità dell’API, è un pericolo che Twitter stesso ha introdotto. 63 gigabyte di dati degli utenti sono ora allo scoperto. Ha colpito centinaia di milioni di utenti e la risposta di Twitter per proteggere i loro dati violati è stata inefficace nel migliore dei casi e indifferente nel peggiore.

Ci sarà un risarcimento?

È normale che le violazioni di dati su larga scala comportino un risarcimento per le persone colpite. L’importo esatto dell’indennizzo di Twitter può variare in base a fattori quali l’ubicazione dell’utente e l’entità dei dati violati.

zero | Fuga di dati Twitter

Nessuna vittoria, nessuna parcella. La nostra parcella viene detratta dal risarcimento che otterremo per te, quindi non avrai nulla da perdere. Prova ora ➡️

Sono stato coinvolto?

Se sei stato colpito, dovresti ricevere una lettera di notifica della violazione dei dati entro 72 ore dalla scoperta. Ma ci sono stati casi in cui queste notifiche non sono state inviate per proteggere l’immagine dell’azienda ed evitare di identificare gli utenti che potrebbero avere diritto a un risarcimento. Quindi, in caso di fuga di dati, è più intelligente compilare il modulo e aderire alla richiesta di risarcimento a prescindere.

Cosa fare

Se ritieni di essere stato colpito o stai solo esplorando le tue opzioni, puoi verificare in modo semplice e veloce la tua eleggibilità e l’importo del risarcimento con il nostro velocissimo  Servizio di controllo per la violazione dei dati. In meno di 2 minuti, saprai quanto denaro puoi ottenere e sarai in grado di richiedere il risarcimento. Provare per credere!

Procedimenti legali e accordo con Twitter

Twitter è già stato chiamato a rispondere di uso improprio delle informazioni degli utenti da parte delle agenzie di regolamentazione. Una perdita di privacy su Twitter può anche essere causata dalla stessa piattaforma di social media.

  • Nel 2020, Twitter è stato multato per 450.000 euro (493.000 dollari) dalla Commissione per la protezione dei dati in Irlanda per aver violato le norme europee sulla privacy dei dati GDPR. Un bug di Twitter che riguardava gli utenti Android e che rendeva i tweet contrassegnati come privati dall’impostazione “proteggi i tuoi post” disponibili solo per i propri follower, è ora pubblico se si cambia l’indirizzo e-mail associato all’account. Si tratta di un vecchio bug che ha interessato gli account tra il 3 novembre 2014 e il 14 gennaio 2019.
  • Nel 2022 Twitter ha accettato di pagare una sanzione civile di 150 milioni di dollari e di implementare un programma di conformità completo per risolvere le presunte violazioni della privacy dei dati. Il DOJ e la FTC statunitensi hanno sostenuto che:

Twitter ha violato l’FTC Act e l’ordinanza del 2011 ingannando gli utenti sulla misura in cui Twitter manteneva e proteggeva la sicurezza e la privacy delle informazioni di contatto non pubbliche degli utenti. In particolare, la denuncia sostiene che, da maggio 2013 a settembre 2019, Twitter ha detto ai suoi utenti che stava raccogliendo i loro numeri di telefono e indirizzi e-mail per scopi di sicurezza dell’account, ma non ha rivelato che avrebbe anche utilizzato tali informazioni per aiutare le aziende a inviare pubblicità mirata ai consumatori. La denuncia sostiene inoltre che Twitter ha falsamente affermato di essere conforme ai quadri di riferimento per la privacy dell’Unione Europea e della Svizzera, che vietano alle aziende di trattare le informazioni degli utenti in modi non compatibili con le finalità autorizzate dagli utenti.

140 milioni di utenti sono stati colpiti.

  • Nell’ottobre 2023, l’Australia ha multato X, ex Twitter, per non aver risposto alle domande sui contenuti pedopornografici. Nel febbraio dello stesso anno, l’ufficio australiano per l’eSafety ha inviato una nota legale a Twitter, insieme ad altre aziende tecnologiche come Google, TikTok, Twitch e Discord, con domande specifiche a cui rispondere su come avrebbero gestito i contenuti relativi allo sfruttamento minorile.

Secondo il commissario per l’eSafety, Twitter/X non ha risposto a molte delle domande e ha lasciato “alcune sezioni completamente vuoteGoogle ha ricevuto “un avvertimento formale” per aver dato “risposte generiche a domande specifiche” Tuttavia, X ha ricevuto una multa ufficiale perché“il suo mancato rispetto degli standard di segnalazione australiani è stato più grave

  • L’Ufficio federale di giustizia tedesco sta conducendo una procedura di ammenda contro la Twitter International Unlimited Company per aver gestito in modo inadeguato i reclami degli utenti. Nel comunicato stampa si legge che:

Secondo il NetzDG, il fornitore di Twitter è tenuto a disporre di una procedura efficace e trasparente per gestire i reclami degli utenti relativi a contenuti illegali. Tra le altre cose, deve prendere immediatamente nota dei contenuti segnalati, verificare se sono illegali ai sensi della NetzDG e cancellare o bloccare l’accesso ai contenuti illegali, rispettando il termine di legge di sette giorni o di 24 ore in caso di evidente illegalità. Secondo la NetzDG, un contenuto è considerato illegale se soddisfa uno dei reati del codice penale elencati nella sezione 1, paragrafo 3, della NetzDG, come l’incitamento all’odio, gli insulti o le minacce.

Al BfJ sono stati segnalati numerosi contenuti pubblicati su Twitter che l’autorità ritiene illegali e che, nonostante i reclami degli utenti, non sono stati cancellati o bloccati dal provider entro i termini previsti dalla legge. Il procedimento di ammenda avviato si basa su questo fatto.

Il Network Enforcement Act(Netzwerkdurchsetzungsgesetz, NetzDG) è una legge tedesca approvata per combattere la disinformazione e l’incitamento all’odio online. sono già state intentate 600 cause contro Twitter e, in base a questa legge, un’entità può essere multata fino a 50 milioni di euro per ogni caso.

  • Twitter ha presentato un’azione legale contro questa norma. L’azione legale contesta l’ampliamento delle norme tedesche contro i discorsi d’odio, che consente di trasmettere i dati degli utenti alle forze dell’ordine prima che sia chiaro che sia stato commesso un reato.

“Siamo preoccupati per il fatto che la legge prevede una significativa violazione dei diritti fondamentali dei cittadini”, ha dichiarato un portavoce di Twitter. “In particolare, temiamo che l’obbligo di condividere proattivamente i dati degli utenti con le forze dell’ordine costringa le aziende private a svolgere il ruolo di pubblici ministeri, segnalando gli utenti alle forze dell’ordine anche in assenza di comportamenti illegali”

Anche Facebook e Google hanno intentato cause simili nell’estate del 2022.

Le piattaforme di social media scelgono spesso di patteggiare quando si trovano di fronte a controversie o cause legali. La negoziazione degli accordi consente alle aziende di social media di risolvere le sfide legali senza ricorrere a lunghe e costose battaglie in tribunale.

Le trattative tra la piattaforma e la parte lesa si concentrano sulla ricerca di un compromesso che affronti i reclami sollevati. Spesso gli accordi prevedono la modifica dei contenuti, il miglioramento delle misure di tutela della privacy o un risarcimento. Le piattaforme non devono necessariamente ammettere la colpa, ma devono modificare i loro approcci alla sicurezza. I termini vengono poi sottoposti all’approvazione del tribunale. Una volta completati i requisiti procedurali legali, il tribunale ha anche il compito di garantire l’esecutività dell’accordo.

Come chiedere un risarcimento a Twitter

Se vuoi un risarcimento per la violazione dei dati, devi unirti a una causa collettiva, nota anche come class action. Lavorerai con un partner per le controversie finanziarie che si occuperà di tutto. Esatto, siamo noi! Il tuo compito è solo quello di fare domanda e poi aspettare di ottenere i soldi.

Remunzo si occupa di tutto il duro lavoro: prepariamo la causa e portiamo le società in tribunale per te. Le aziende non vogliono pagare facilmente, ma Remunzo combatterà duramente per ottenere il tuo risarcimento. Quando ci si unisce a migliaia di altre persone in una causa come questa, è più probabile che la società paghi e che l’importo del risarcimento per persona, cioè quanto riceverai, sia più alto.

Remunzo ti terrà aggiornato sullo stato dell’accordo. Devi avere pazienza perché possono passare mesi prima che i pagamenti del risarcimento vengano effettuati e che tu venga pagato.

Verifica rapidamente la tua eleggibilità e l’importo del risarcimento con il nostro semplice Servizio di controllo per la violazione dei dati. In meno di 2 minuti saprai quanto denaro puoi ottenere e potrai richiedere un risarcimento. Prova!

attention | Fuga di dati Twitter

Richiedi il tuo risarcimento per violazione dei dati! Compila il nostro semplice modulo in 2 minuti e scopri il tuo potenziale risarcimento.

Impatto di Twitter sugli utenti

Le fughe di dati sulla privacy di Twitter sono vettori comuni per le truffe. Si è già parlato dell’hack del 2020, in cui un hacker è riuscito a compromettere anche gli account Twitter di miliardari e megacorporazioni. Ma se è possibile compromettere un account, le stesse truffe potrebbero essere applicate anche a utenti più mirati.

Amministratori scolastici, banche, forze di polizia e account governativi potrebbero indurre altri utenti a inviare ulteriormente i loro dati privati facendoli cliccare su un falso link che richiederebbe le loro informazioni private in un portale di registrazione dall’aspetto legittimo. I dati finanziari e personali potrebbero essere raccolti e venduti. Potrebbero essere effettuati attacchi ransomware.

Anche le fake news costituiscono una forte preoccupazione. Gli account dei giornalisti, se rilevati, possono ingannare molte persone, come è accaduto nel 2017 quando gli account di un giornalista e di un attivista/membro del parlamento sono stati violati per diffondere false informazioni sugli eventi in Venezuela.

L’erosione della fiducia in un account verificato di Twitter può avere conseguenze durature. In precedenza, gli account verificati dovevano dimostrare di essere chi dicevano di essere. Quando gli account parodia di Twitter Blue, dopo aver acquistato i tag di verifica, hanno postato come se fossero il Twitter ufficiale di un’azienda, hanno rapidamente avuto un impatto sui prezzi delle azioni. gli account Twitter “verificati” hanno condiviso immagini false di un’esplosione nei pressi del Pentagono, che hanno finito per essere ripetute dai notiziari di tutto il mondo.

Uno degli account parodistici affermava di essere associato a Bloomberg News. “Grande esplosione vicino al complesso del Pentagono a Washington DC.-initial report”, ha postato l’account, insieme a un’immagine che mostra il fumo nero che si alza vicino a un grande edificio. Secondo la CNN:

Nei momenti successivi alla diffusione dell’immagine su Twitter, il mercato azionario statunitense ha subito un notevole calo. Il Dow Jones Industrial Average è sceso di circa 80 punti tra le 10:06 e le 10:10, recuperando completamente alle 10:13. Allo stesso modo, il più ampio S&P 500 è passato da un rialzo dello 0,02% alle 10:06 a un ribasso dello 0,15% alle 10:09. Alle 10:11 l’indice era di nuovo positivo.

In precedenza Twitter godeva di un elevato senso di fiducia per le notizie provenienti da fonti legittime. Non si sa per quanto tempo questa situazione resisterà per inerzia, se Twitter/X riacquisterà la sua credibilità o se qualche altra piattaforma di social media prenderà il posto della nicchia che occupa.

Se gli account parodia sono già un problema con un semplice tag “verificato”, gli account compromessi potrebbero essere molto più dannosi. Se i dati violati possono essere usati come primo passo per progettare un maggiore accesso a informazioni private o finanziarie, allora gli attori malintenzionati potrebbero rovinare la reputazione, organizzare truffe o diffondere ulteriore disinformazione. La forma più pericolosa di hacking è la manipolazione psicologica.

Risposta di Twitter e cambiamenti nella sicurezza dei dati

Twitter cerca solitamente e prontamente di colmare le vulnerabilità della cybersecurity e si adegua alle richieste delle autorità di regolamentazione, a patto che queste vengano segnalate. La maggior parte delle carenze di sicurezza deriva dal lato umano della piattaforma, non dal software. Il software di gestione ha un alto grado di accesso agli account degli utenti e per migliorare la sicurezza Twitter ha implementato questi fattori:

  1. Migliorare l’autenticazione del processo di gestione per verificare che solo il personale verificato e autorizzato possa accedere al software.
  2. Migliorare le capacità di rilevamento e monitoraggio.
  3. Investite in strumenti e formazione migliori per appaltatori e dipendenti.

Le violazioni dei dati da parte di Twitter dovute a una gestione errata o a un uso improprio dei dati privati possono essere corrette solo attraverso una politica interna conforme alle leggi internazionali sulla privacy. La dichiarazione ufficiale di Twitter sulla privacy dei dati è:

Il nostro approccio alla conformità alla privacy è più ampio del semplice rispetto dei termini del GDPR, del GDPR del Regno Unito, del CCPA e della serie di altre leggi e regolamenti sulla protezione dei dati che si applicano alla nostra attività globale. Pensiamo piuttosto a come il nostro lavoro possa andare a beneficio del maggior numero possibile di utenti e lavoriamo per la conformità legale in modo da rafforzare il nostro programma completo di sicurezza e privacy dei dati e sostenere l’evoluzione dei nostri principi e della nostra missione generale come azienda.

Twitter ha anche una pagina di trasparenza che riporta le richieste legali e le richieste di informazioni.

Twitter offre ricompense per chi scopre vulnerabilità nel suo software. La fuga di dati del 2021 è stata efficacemente corretta quando è stata segnalata la vulnerabilità dell’API. Tuttavia, si teme che la carenza di personale e lo stile di leadership di Twitter/X possano influire sulla sua capacità di rispondere alle minacce alla sicurezza informatica.

Implicazioni future e impatto sul settore

Le violazioni della privacy di Twitter hanno un effetto a catena. Per Twitter, questo potrebbe colpire sia le sue finanze che la sua base di utenti. L’erosione della fiducia può avere un impatto sulla sua redditività come piattaforma, ma per riconquistare la fiducia è necessaria una maggiore trasparenza, obiettività, solide misure di sicurezza e la messa al primo posto della privacy degli utenti.

Al di là di Twitter, l’inasprimento delle norme sulla privacy dei dati può provocare una più ampia introspezione del settore. Le piattaforme di social media possono evolvere oltre la monetizzazione dei dati degli utenti? Regolamenti più severi e diritti di proprietà dei dati dovrebbero rafforzare gli utenti contro queste vulnerabilità, a scapito dei dati rilevanti e degli introiti degli inserzionisti? L’impatto a lungo termine di questa violazione può plasmare il futuro del panorama della privacy dei dati e la fiducia che le persone hanno nelle grandi piattaforme di social media centralizzate.

Altri casi famosi di violazione della privacy

Twitter non è l’unico ad aver subito un furto di dati. Centinaia di altre aziende hanno subito o subiranno violazioni di dati. Per questo motivo, ti suggeriamo di utilizzare il nostro Calcolatore dei risarcimenti. Questo strumento ti aiuterà a scoprire a quante richieste di risarcimento hai diritto e quanto denaro potresti ottenere. E noi possiamo aiutarti a ottenerlo facilmente.

  • Tiktok (2022): Gli utenti hanno iniziato a ricevere pagamenti compresi tra 27,84 e 167,04 dollari a seguito di un accordo sulla privacy dei dati con la piattaforma di social media per un valore di 92 milioni di dollari.
  • Snapchat (2022): La società madre di Snapchat dovrà pagare 35 milioni di dollari agli attuali ed ex residenti dell’Illinois per aver presumibilmente memorizzato i loro dati di riconoscimento facciale senza il loro consenso.
  • Google (2023): I residenti negli Stati Uniti che hanno utilizzato la ricerca di Google tra il 26 ottobre 2006 e il 30 settembre 2013 sono stati i beneficiari di un’azione legale collettiva che sostiene che Google abbia impropriamente condiviso le query e le cronologie di ricerca degli utenti con siti web e aziende di terze parti. Google sta patteggiando per 23 milioni di dollari senza ammettere alcun illecito.
  • Facebook (2023) Un’azione collettiva simile si applica ai residenti negli Stati Uniti che hanno utilizzato Facebook tra il 24 maggio 2007 e il 22 dicembre 2022. Meta sta risolvendo una causa da 725 milioni di dollari.

Conclusioni

Twitter ha innegabilmente modificato il nostro modo di comunicare. Ha infranto le barriere geografiche, ha favorito conversazioni globali in tempo reale e ha goduto di un alto grado di fiducia. Tuttavia, questa fiducia è stata intaccata da violazioni dei dati, da pratiche scorrette, da cambi di leadership e da fallimenti della cybersicurezza.

Se siete stati colpiti dai fallimenti di Twitter, potreste avere diritto a un risarcimento in un’azione legale collettiva.

question | Fuga di dati Twitter

Ti stai perdendo altri risarcimenti per la fuga di dati? Prova il nostro calcolatore di risarcimento e scoprilo subito!

Domande frequenti

Come minimizzare o prevenire l’impatto della violazione dei dati?

L’utilizzo di carte di pagamento virtuali con limiti di spesa e indirizzi e-mail unici per i diversi servizi può ridurre notevolmente il rischio di violazione dei dati. Le carte virtuali monouso proteggono i tuoi dati finanziari, mentre gli indirizzi e-mail personalizzati (come “yourname+service@gmail.com”) aiutano a identificare i servizi compromessi. Queste strategie aggiungono livelli di sicurezza, riducendo al minimo l’impatto delle violazioni sui vostri dati personali e finanziari.

Cosa fare dopo una violazione dei dati?

In caso di violazione dei dati, modifica immediatamente le password degli account interessati, rendendole forti e uniche. Attiva l’autenticazione a due fattori per una maggiore sicurezza. Controlla i tuoi estratti conto e i rapporti di credito per individuare eventuali attività insolite. Avvisa la tuabanca o il fornitore della carta di credito di potenziali frodi. Fai attenzione alle truffe di phishing dopo la violazione e prendi in considerazione il congelamento del credito. Infine, segnala l’incidente alle autorità competenti.

Che cos’è un avviso di violazione dei dati?

Un avviso di violazione dei dati è un avviso ufficiale di un’organizzazione alle persone i cui dati personali, comprese le password potenzialmente compromesse, potrebbero essere stati esposti in una violazione della sicurezza. Spesso questo avviso può seguire gli avvisi di servizi come Apple o Google che indicano “Questa password è apparsa in una fuga di dati“. L’avviso illustra la natura della violazione, i tipi di dati interessati, i rischi potenziali e le azioni correttive dell’organizzazione. L’avviso consiglia misure di protezione come la modifica delle password e il monitoraggio dei rapporti di credito per ridurre i danni.

Posso fare causa e come partecipare a un’azione legale collettiva?

Sì, puoi fare causa per una violazione dei dati. Con Remunzo, unirsi a una causa collettiva attiva è facile. Verifica la tuaidoneità sulla nostra piattaforma e, se il tuo caso è attivo, puoi unirti alla causa. Remunzo gestisce tutti i procedimenti legali e le trattative per un accordo. Questi processi possono richiedere del tempo, ma noi ti terremo aggiornato. Utilizza il nostro rapido controllo delle perdite di dati per verificare se hai i requisiti per aderire e richiedere un risarcimento.

Quando mi verrà pagato l’indennizzo per la violazione dei dati?

I tempi per ricevere il pagamento di una transazione per violazione di dati variano, e spesso richiedono diversi mesi dopo il raggiungimento dell’accordo. Fattori come la complessità del caso, il numero di ricorrenti e le procedure legali influiscono sulle tempistiche. Remunzo ti terrà informato sull’andamento della transazione, ma la pazienza è fondamentale perché questi processi possono essere lunghi.

Fonti

  1. Heiligenstein MX. Violazioni dei dati di TikTok: Cronologia completa fino al 2023 [Internet]. Firewall Times. 2023. Disponibile da: https://firewalltimes.com/tiktok-data-breach-timeline/
  2. Winder D. Questo hack Zero-Day di Twitter ha già avuto un impatto su 5,5 milioni di utenti: rapporto. Forbes [Internet]. 2022 Nov 29; Disponibile da: https://www.forbes.com/sites/daveywinder/2022/11/29/zero-day-twitter-hack-confirmed-impact-could-exceed-20-million-users-report/?sh=4e32c66456c5
  3. Molloy BJT& D. Twitter hack: 130 account presi di mira nell’attacco. BBC News [Internet]. 2020 Jul 17; Disponibile da: https://www.bbc.com/news/technology-53445090
  4. Twitter concorda con il DOJ e la FTC di pagare una sanzione civile di 150 milioni di dollari e di attuare un programma di conformità completo per risolvere le presunte violazioni della privacy dei dati [Internet]. 2022. Disponibile da: https://www.justice.gov/opa/pr/twitter-agrees-doj-and-ftc-pay-150-million-civil-penalty-and-implement-comprehensive
  5. Picciotto R. L’Australia multa X, ex Twitter, per non aver risposto alle domande sui contenuti relativi agli abusi sui minori. CNBC [Internet]. 2023 Oct 15; Available from: https://www.cnbc.com/2023/10/15/australia-fines-x-formerly-twitter-for-not-answering-questions-on-child-abuse-content-.html#:~:text=Australia’s%20eSafety%20commissioner%20fined%20X,down%20on%20child%20abuse%20content
  6. Suciu P. Gli esperti di sicurezza informatica avvertono che la violazione di Twitter avrà conseguenze durature. Forbes [Internet]. 2023 Jan 5; Disponibile da: https://www.forbes.com/sites/petersuciu/2023/01/05/cybersecurity-experts-warn-twitter-breach-will-have-lasting-ramifications/?sh=6a7a8a3e2032
  7. BBC News. Twitter multato per 400.000 sterline per aver violato la legge UE sui dati. BBC News [Internet]. 2020 Dic 15; Disponibile da: https://www.bbc.com/news/technology-55317207
  8. Winters M. Se avete usato Google tra il 2006 e il 2013 potreste avere diritto a denaro gratuito: ecco come richiederlo. CNBC [Internet]. 2023 Giu 29; Disponibile da: https://www.cnbc.com/2023/06/29/how-to-claim-cash-from-google-meta-class-action-lawsuits.html

Condividi questo

newsletter | Fuga di dati Twitter

Rimaniamo nel giro

    L'invio implica il consenso alla nostra politica sulla privacy
    | Fuga di dati Twitter

    Autore

    Il nostro team conta più di 80 avvocati qualificati, provenienti da 8 paesi, e numerosi studi legali partner che si occupano delle tue richieste di risarcimento. Puoi fidarti di noi! Per una presentazione più dettagliata del nostro team, ti invitiamo a visitare la pagina dedicata. Stiamo lavorando per creare un mondo in cui portare le grandi aziende in tribunale sia semplice e a portata di pochi clic per tutti, a prescindere dal denaro, dalle competenze o dal background. Il nostro obiettivo è costruire un futuro in cui sia facile per tutti difendere i propri diritti e ottenere giustizia.