I clienti ci amano

  • uuid 74e1a1a5 6f40 4028 a6a6 852a295ec504 | APPLE Fuga di dati
    Migliaia di clienti si fidano di noi
  • uuid 0e2bb2d2 15e1 4782 aac7 89df887ba2c3 | APPLE Fuga di dati
    Nessuna commissione anticipata
  • uuid 53eb1ec5 b283 4f79 98a2 fb5815c90cd3 | APPLE Fuga di dati
    ≈ Tasso di successo dell'85%
  • uuid 84ea24a3 acf6 4503 9ece 393ddb536ba0 | APPLE Fuga di dati
    Siamo internazionali

Introduzione

I tuoi dispositivi e account Apple sono davvero sicuri? Negli ultimi dieci anni, diverse violazioni della sicurezza hanno compromesso i dati sensibili degli utenti esponendo le vulnerabilità dei sistemi Apple e i bug di iOS/macOS. Questi incidenti hanno portato a furti di identità, frodi e accessi non autorizzati ai dati personali. Nonostante gli sforzi per colmare le lacune nella sicurezza, i critici sostengono che sono necessari ulteriori miglioramenti. Dal famigerato attacco spyware Pegasus all’epidemia di malware XcodeGhost, la storia delle violazioni della sicurezza Apple solleva preoccupazioni sulla privacy e sulla sicurezza dei dispositivi. Esplora la cronologia di queste violazioni della sicurezza e scopri le sfide attuali per la protezione della tua vita digitale.

Spiegazione della violazione dei dati di APPLE

Negli ultimi dieci anni i dispositivi e gli account Apple sono stati violati più volte, compromettendo i dati sensibili degli utenti. Questi incidenti sono stati causati da vulnerabilità nei sistemi Apple, da difetti di iOS/macOS, da malware e da hacking riusciti di account iCloud.

Le principali violazioni di Apple hanno esposto informazioni come e-mail, foto, posizioni e password di centinaia di migliaia o milioni di account. Questo ha reso possibile minacce come il furto d’identità, la frode e lo spionaggio degli utenti senza consenso. Sebbene Apple abbia affrontato alcuni problemi di sicurezza, i critici sostengono che siano necessari ulteriori miglioramenti.

Una delle principali e più recenti violazioni di Apple si è verificata nel 2021 con l’attacco spyware Pegasus, che ha utilizzato un exploit zero-click dell’iPhone per accedere segretamente a numerosi dati dell’utente, come messaggi e posizioni. L’epidemia di malware XcodeGhost del 2015 ha colpito oltre 100 milioni di utenti di iPhone dopo che gli strumenti di sviluppo infetti hanno diffuso il malware attraverso le app. Nel 2014, gli hacker hanno avuto accesso agli account iCloud di diverse celebrità, facendo trapelare foto personali e mettendo in evidenza i punti deboli della sicurezza di iCloud. Una violazione del 2013 del centro sviluppatori di Apple ha inoltre esposto quasi 300.000 informazioni sensibili sugli account degli utenti, classificandosi tra gli incidenti più gravi conosciuti;

Timeline

Ecco cosa è successo:

  • 2023 (luglio): Apple mette una toppa a un exploit zero-day. Riconoscendo il potenziale sfruttamento da parte degli hacker, il 10 luglio Apple ha rilasciato aggiornamenti di sicurezza per iOS e macOS, risolvendo le vulnerabilità presenti nei dispositivi.
  • 2022 (settembre): Apple aggiorna la sicurezza per le vulnerabilità zero-day. Apple ha rafforzato le difese contro le vulnerabilità zero-day recentemente identificate che interessano vari dispositivi, tra cui Mac, iPhone e iPad.
  • 2022 (agosto): Apple corregge due significative vulnerabilità di sicurezza. Sono stati rilasciati aggiornamenti per risolvere vulnerabilità in WebKit e nel kernel del sistema operativo, che avrebbero potuto consentire l’esecuzione di codice maleware sui dispositivi.
  • 2021 (settembre): Lo spyware Pegasus infetta i dispositivi Apple. Scoperto dai ricercatori, lo spyware Pegasus sviluppato da NSO Group, ha compromesso gli iPhone tramite un exploit zero-click, consentendo un ampio accesso ai dati degli utenti.
  • 2019 (gennaio): Google espone una falla nei dati dell’iPhone. Ricercatori di Google hanno identificato un exploit dell’iPhone che permetteva l’installazione di spyware attraverso siti web dannosi, che Apple ha prontamente patchato.
  • 2015 (settembre): Il malware XcodeGhost colpisce 128 milioni di utenti iPhone. Gli hacker hanno distribuito una versione di Xcode carica di malware, che ha colpito milioni di iPhone attraverso app infette nell’App Store.
  • 2015 (agosto): Il malware KeyRaider colpisce 225k iPhone jailbroken. Il malware ruba dati ed effettua acquisti non autorizzati, colpendo esclusivamente i dispositivi jailbroken.
  • 2014 (settembre): Violazione degli account iCloud delle celebrità. Gli hacker hanno avuto accesso agli account iCloud di alcune celebrità, facendo trapelare foto personali, il che ha indotto Apple a migliorare la sicurezza di iCloud.
  • 2013 (luglio): iOS Dev Center violato, esposti i dati degli sviluppatori. La violazione ha interessato circa 275.000 sviluppatori di terze parti, esponendo nomi, ID e potenzialmente indirizzi.
  • 2012 (agosto): Bluetoad fa trapelare 12 milioni di ID di dispositivi Apple. AntiSec ha diffuso questi ID, sostenendo che provenissero dal computer di un agente dell’FBI, ma in realtà provenivano da Bluetoad, una società di sviluppo di app.
  • 2010 (giugno): Una vulnerabilità nella rete di AT&T ha portato all’esposizione degli indirizzi e-mail di 114.000 utenti iPad a causa di un attacco.

Ci sarà un risarcimento?

È comune che le violazioni di dati su larga scala comportino un risarcimento per le persone colpite. L’importo esatto dell’indennizzo di Apple può variare in base a fattori quali la posizione dell’utente e l’entità dei dati violati.

zero | APPLE Fuga di dati

Nessuna vittoria, nessuna parcella. La nostra parcella viene detratta dal risarcimento che otterremo per te, quindi non avrai nulla da perdere. Prova ora ➡️

Sono stato coinvolto?

Se sei stato colpito, dovresti ricevere una lettera di notifica della violazione dei dati entro 72 ore dalla scoperta. Ma ci sono stati casi in cui queste notifiche non sono state inviate per proteggere l’immagine dell’azienda ed evitare di identificare gli utenti che potrebbero avere diritto a un risarcimento. Quindi, in caso di fuga di dati, è più intelligente compilare il modulo e aderire alla richiesta di risarcimento a prescindere.

Cosa fare

Se ritieni di essere stato colpito o stai solo esplorando le tue opzioni, puoi verificare in modo semplice e veloce la tua eleggibilità e l’importo del risarcimento con il nostro velocissimo  Servizio di controllo per la violazione dei dati. In meno di 2 minuti, saprai quanto denaro puoi ottenere e sarai in grado di richiedere il risarcimento. Provare per credere!

Procedure legali e accordo con Apple

Nel corso degli anni Apple ha dovuto affrontare numerose cause legali, indagini governative e proposte legislative in seguito a gravi violazioni dei dati e della privacy.

L’attacco malware XcodeGhost del 2015 ha provocato diverse azioni legali collettive a livello globale e un’indagine della Federal Trade Commission (FTC). Alcune class action passate, come quelle relative a XcodeGhost, si sono concluse con accordi con Apple. Nel 2016, Apple ha accettato di pagare agli sviluppatori idonei colpiti dal malware fino a 1.500 dollari ciascuno, in base a fattori quali il rifiuto o la rimozione delle app dall’App Store.

Più recentemente, le cause legali relative alle infezioni da spyware Pegasus sugli iPhone hanno accusato Apple di aver violato i diritti alla privacy degli utenti e di non aver rivelato le falle nella sicurezza, in violazione di leggi come il GDPR in Europa e il CCPA in California. In particolare, Apple è accusata di pratiche illegali di raccolta dei dati e di un consenso insufficiente per l’accesso ai dati degli utenti. Ad esempio, una causa intentata nel novembre 2022 da Mysk sostiene che Apple raccoglie numerosi dati sugli utenti anche quando le impostazioni sulla privacy sono disattivate”.

Oltre alle cause legali, alcuni legislatori hanno proposto di rafforzare le norme di sicurezza per le aziende tecnologiche in risposta a minacce come Pegasus. I dettagli dell’accordo sono ancora in sospeso per alcune delle più recenti violazioni di dati su larga scala da parte di Apple, che hanno avuto un impatto su milioni di account.

Come richiedere il risarcimento ad Apple

Se vuoi un risarcimento per la violazione dei dati, devi unirti a una causa collettiva, nota anche come class action. Lavorerai con un partner per le controversie finanziarie che si occuperà di tutto. Esatto, siamo noi! Il tuo compito è solo quello di fare domanda e poi aspettare di ottenere i soldi.

Remunzo si occupa di tutto il duro lavoro: prepariamo la causa e portiamo le società in tribunale per te. Le aziende non vogliono pagare facilmente, ma Remunzo combatterà duramente per ottenere il tuo risarcimento. Quando ci si unisce a migliaia di altre persone in una causa come questa, è più probabile che la società paghi e che l’importo del risarcimento per persona, cioè quanto riceverai, sia più alto.

Remunzo ti terrà aggiornato sullo stato dell’accordo. Devi avere pazienza perché possono passare mesi prima che i pagamenti del risarcimento vengano effettuati e che tu venga pagato.

Verifica rapidamente la tua eleggibilità e l’importo del risarcimento con il nostro semplice Servizio di controllo per la violazione dei dati. In meno di 2 minuti saprai quanto denaro puoi ottenere e potrai richiedere un risarcimento. Prova!

attention | APPLE Fuga di dati

Richiedi il tuo risarcimento per violazione dei dati! Compila il nostro semplice modulo in 2 minuti e scopri il tuo potenziale risarcimento.

Impatto di Apple sugli utenti

Al di là della mera esposizione di dati personali, le violazioni dei dati di Apple sollevano preoccupazioni sulla gestione più ampia dei dati degli utenti da parte delle aziende tecnologiche. Le violazioni di Apple hanno reso possibili gravi minacce come la frode, il furto di identità e l’invasione della privacy degli utenti attraverso lo spionaggio. La fuga di foto private di celebrità da iCloud nel 2014 ha rappresentato una grave mancanza da parte di Apple nel proteggere i dati e la privacy degli utenti. Gli utenti si aspettano che Apple salvaguardi le loro informazioni personali memorizzate su iCloud, quindi il rilascio di foto private senza consenso ha rappresentato una grave violazione della fiducia e delle aspettative di privacy dei clienti di Apple.

Nel complesso, i ripetuti incidenti di sicurezza hanno minato la fiducia dei clienti, causato problemi di compromissione degli account, aumentato i rischi di frode e hanno comportato un notevole stress per gli utenti interessati che hanno dovuto affrontare le conseguenze. La reputazione di Apple in termini di sicurezza e protezione della privacy degli utenti ha subito un duro colpo a causa delle violazioni. I sondaggi indicano che un numero crescente di consumatori è preoccupato per la gestione dei propri dati da parte di Apple.

Storie specifiche sugli utenti.

Le falle di sicurezza di Apple hanno implicazioni ben più gravi di quelle ovvie, come il furto di identità causato dagli hacker. Nel tentativo di recuperare conti, dati e denaro, le vittime entrano in crisi.

Un’utente Apple della comunità online di Apple, di nome Bzzgirl, ha condiviso la sua esperienza da incubo dopo che gli hacker hanno compromesso il suo iPhone nell’agosto 2023.

“Il mio iPhone è stato violato poco dopo l’aggiornamento all’ultima versione di iOS. Sono apparse diverse app dannose e i servizi di localizzazione si sono infiltrati per consentire il tracciamento.

“Gli hacker hanno invertito i blocchi quando ho provato a limitare il loro accesso. Hanno lasciato tracce di violazione nella cronologia delle mie mappe, nei download e nelle pagine aperte di Safari che Apple si è rifiutata di risolvere.

“Ho contattato disperatamente Apple per chiedere aiuto per la rimozione del malware e degli intrusi. Ma mi hanno continuato a dire che gli iPhone non possono essere compromessi, anche se ho mostrato le prove della manomissione.

Mi sono sentita abbandonata per settimane senza un’assistenza significativa per il recupero, mentre gli hacker avevano la strada libera”. Oltre allo spreco di denaro, sento di aver perso la fiducia nelle promesse di sicurezza di Apple, troppo pubblicizzate”.

Questa esperienza mostra lo straziante disagio che gli utenti devono affrontare quando le aziende tecnologiche come Apple non si assumono la responsabilità o non forniscono le risposte dopo le violazioni di iOS. Come altri utenti che hanno segnalato vulnerabilità di iOS e respinto le richieste di aiuto, Mandy deve ora affrontare l’onere di sostituire i suoi dispositivi Apple a causa di violazioni irrisolte e di dubbi permanenti su promesse di sicurezza troppo ottimistiche.

Risposta di Apple e cambiamenti nella sicurezza dei dati.

Secondo Gizmodo, gli sviluppatori di app e i ricercatori indipendenti Tommy Mysk e Haj Bakry, nel corso di una ricerca condotta nel 2022, hanno scoperto che Apple continuava a raccogliere dati sui propri utenti in una serie di app di prima parte anche dopo che questi avevano disattivato un’impostazione di iPhone Analytics che promette di “disabilitare del tutto la condivisione di Device Analytics”. I ricercatori hanno condotto test sulle app di Apple, tra cui App Store, Apple Music, Apple TV, Libri e Azioni, e hanno scoperto che la rimozione di questa impostazione, così come di altre protezioni per la privacy, non ha avuto alcun effetto sulla raccolta di dati da parte di Apple.

In genere, Apple risponde alle violazioni di dati confermate indagando sugli account interessati, distribuendo rapidamente patch e aggiornamenti di sicurezza e migliorando silenziosamente la crittografia o altre protezioni dopo gli incidenti più gravi.

Tuttavia, negli ultimi anni l’azienda ha dovuto affrontare critiche crescenti per la mancanza di trasparenza sulle violazioni e per l’incapacità di affrontare in modo proattivo le falle non patchate, oltre che di migliorare la sicurezza di base prima che emergano problemi gravi. Alcuni sostengono che Apple debba migliorare sostanzialmente la sicurezza dei suoi dispositivi e servizi e adottare un approccio più incentrato sull’utente e sulla privacy. Finora, Apple ha rivelato pochi dettagli sul miglioramento della sicurezza in risposta alle recenti violazioni.

Implicazioni future e impatto del settore

Le ricorrenti violazioni di dati da parte di Apple evidenziano che anche i giganti tecnologici con enormi risorse faticano a proteggere i dati degli utenti da hacker e società di spyware determinati. Poiché i dispositivi mobili e le piattaforme cloud gestiscono un numero sempre maggiore di informazioni personali sensibili, le minacce poste da potenziali violazioni non potranno che aumentare.

Più in generale, i risultati di Apple in materia di sicurezza e la sua risposta alle violazioni definiscono gli standard del settore e spingono le altre aziende tecnologiche a seguirne l’esempio. I critici sostengono che fino a quando Apple non migliorerà in modo sostanziale la trasparenza e le protezioni della privacy, le pratiche di sicurezza carenti rimarranno la norma in tutto il settore tecnologico. Il modo in cui Apple deciderà di affrontare le sue recenti carenze di sicurezza avrà un’influenza significativa sulle aspettative generali dei consumatori in materia di privacy e di protezione dei dati.

Altri casi famosi di violazione della privacy

Apple non è l’unica ad aver subito un furto di dati. Centinaia di altre aziende hanno subito o subiranno violazioni di dati. Pertanto, ti suggeriamo di utilizzare il nostro Calcolatore di risarcimento. Questo strumento ti aiuterà a scoprire quante richieste di risarcimento avete diritto e quanto denaro potreste ottenere. E noi possiamo aiutarti a ottenerlo facilmente.

Conclusioni

In conclusione, Apple ha dovuto affrontare problemi significativi con le violazioni dei dati che hanno compromesso la privacy e la sicurezza degli utenti. Nonostante gli sforzi per risolvere le vulnerabilità e migliorare le protezioni, incidenti come l’attacco spyware Pegasus e l’epidemia di malware XcodeGhost evidenziano le continue preoccupazioni. Le azioni legali, comprese le cause e le indagini governative, hanno portato l’attenzione sulle responsabilità di Apple nei confronti dei dati degli utenti e dei diritti alla privacy. Sebbene l’azienda risponda alle violazioni indagando e correggendo le vulnerabilità, i critici sottolineano la necessità di una maggiore trasparenza e di misure di sicurezza proattive. In futuro, Apple dovrà dare priorità alla privacy degli utenti e adottare misure decisive per migliorare la sicurezza dei dati nei suoi dispositivi e servizi.

question | APPLE Fuga di dati

Ti stai perdendo altri risarcimenti per la fuga di dati? Prova il nostro calcolatore di risarcimento e scoprilo subito!

Domande frequenti

Come minimizzare o prevenire l’impatto della violazione dei dati?

L’utilizzo di carte di pagamento virtuali con limiti di spesa e indirizzi e-mail unici per i diversi servizi può ridurre notevolmente il rischio di violazione dei dati. Le carte virtuali monouso proteggono i tuoi dati finanziari, mentre gli indirizzi e-mail personalizzati (come “yourname+service@gmail.com”) aiutano a identificare i servizi compromessi. Queste strategie aggiungono livelli di sicurezza, riducendo al minimo l’impatto delle violazioni sui vostri dati personali e finanziari.

Cosa fare dopo una violazione dei dati?

In caso di violazione dei dati, modifica immediatamente le password degli account interessati, rendendole forti e uniche. Attiva l’autenticazione a due fattori per una maggiore sicurezza. Controlla i tuoi estratti conto e i rapporti di credito per individuare eventuali attività insolite. Avvisa la tuabanca o il fornitore della carta di credito di potenziali frodi. Fai attenzione alle truffe di phishing dopo la violazione e prendi in considerazione il congelamento del credito. Infine, segnala l’incidente alle autorità competenti.

Che cos’è un avviso di violazione dei dati?

Un avviso di violazione dei dati è un avviso ufficiale di un’organizzazione alle persone i cui dati personali, comprese le password potenzialmente compromesse, potrebbero essere stati esposti in una violazione della sicurezza. Spesso questo avviso può seguire gli avvisi di servizi come Apple o Google che indicano “Questa password è apparsa in una fuga di dati“. L’avviso illustra la natura della violazione, i tipi di dati interessati, i rischi potenziali e le azioni correttive dell’organizzazione. L’avviso consiglia misure di protezione come la modifica delle password e il monitoraggio dei rapporti di credito per ridurre i danni.

Posso fare causa e come partecipare a un’azione legale collettiva?

Sì, puoi fare causa per una violazione dei dati. Con Remunzo, unirsi a una causa collettiva attiva è facile. Verifica la tuaidoneità sulla nostra piattaforma e, se il tuo caso è attivo, puoi unirti alla causa. Remunzo gestisce tutti i procedimenti legali e le trattative per un accordo. Questi processi possono richiedere del tempo, ma noi ti terremo aggiornato. Utilizza il nostro rapido controllo delle perdite di dati per verificare se hai i requisiti per aderire e richiedere un risarcimento.

Quando mi verrà pagato l’indennizzo per la violazione dei dati?

I tempi per ricevere il pagamento di una transazione per violazione di dati variano, e spesso richiedono diversi mesi dopo il raggiungimento dell’accordo. Fattori come la complessità del caso, il numero di ricorrenti e le procedure legali influiscono sulle tempistiche. Remunzo ti terrà informato sull’andamento della transazione, ma la pazienza è fondamentale perché questi processi possono essere lunghi.

Fonti

  1. Apple. Rapporto: 2,6 miliardi di dati personali compromessi da violazioni di dati negli ultimi due anni – sottolineando la necessità di una crittografia end-to-end. Newsroom Apple [Internet]. 2023 Dic 19; Disponibile da: https://www.apple.com/newsroom/2023/12/report-2-point-6-billion-records-compromised-by-data-breaches-in-past-two-years/
  2. Couts A. La crittografia di Apple è sotto attacco da parte di un gruppo misterioso. WIRED [Internet]. 2023 ottobre 7; Disponibile da:  https://www.wired.com/story/apple-heat-initiative-dark-money/
  3. Lumb D. Apple condivide il rapporto sulle violazioni della cybersicurezza in un contesto di spinta alla crittografia. CNET [Internet]. 2023 Dic 7; Disponibile da: https://www.cnet.com/tech/mobile/apple-shares-cybersecurity-breach-report-amid-push-for-encryption/
  4. Rees K. 7 violazioni della sicurezza, hack e falle di Apple che non conoscevate [Internet]. MUO. 2023. Disponibile da: https://www.makeuseof.com/apple-security-breaches-hacks-flaws-you-didnt-know-about/
  5. French L. Il rapporto sulla violazione dei dati sostenuta da Apple dice che 2,6 miliardi di record sono trapelati in 2 anni. SC Media [Internet]. 2023 Dic 7; Disponibile da: https://www.scmagazine.com/news/apple-backed-data-breach-report-says-2-6-billion-records-leaked-in-2-years
  6. Bzzgirl. (2023, 1 agosto). Il mio iPhone nuovo di zecca è stato violato – Apple Community. https://discussions.apple.com/thread/255038086?sortBy=best
  7. Apple affronta la sua quarta causa sulla privacy [Internet]. 2023. Disponibile da: https://readthemike.com/apple-faces-its-fourth-privacy-lawsuit/
  8. Tommy. Mysk [Internet]. Mysk. 2021. Available from: https://www.mysk.blog/

Condividi questo

newsletter | APPLE Fuga di dati

Rimaniamo nel giro

    L'invio implica il consenso alla nostra politica sulla privacy
    | APPLE Fuga di dati

    Autore

    Il nostro team conta più di 80 avvocati qualificati, provenienti da 8 paesi, e numerosi studi legali partner che si occupano delle tue richieste di risarcimento. Puoi fidarti di noi! Per una presentazione più dettagliata del nostro team, ti invitiamo a visitare la pagina dedicata. Stiamo lavorando per creare un mondo in cui portare le grandi aziende in tribunale sia semplice e a portata di pochi clic per tutti, a prescindere dal denaro, dalle competenze o dal background. Il nostro obiettivo è costruire un futuro in cui sia facile per tutti difendere i propri diritti e ottenere giustizia.